Molti gli eventi che invitano a scoprire i prodotti alimentari de La Bonissima le bellezze di Modena e a richiamare gourmet e visitatori in Piazza Grande.

L’associazione culturale LaRoseNoire organizza  visite guidate sulla storia della città

Fra le novità di quest’anno vi è che gli espositori che effettuano la somministrazione rimarranno aperti fino alle ore 23 dando così la possibilità di gustare aperitivi e cene all’aria aperta sotto la Ghirlandina fino alle 23. Esclusivi apericena con i prodotti del territorio per una vera e propria taste experience a cura dei produttori de La Bonissima.

Tra le attese presenze di quest’anno spiccano i tanti giovani chef o food blogger che si alterneranno sul palco di Piazza Grande.  Si parte sabato pomeriggio con lo showcooking dal titolo “I Giovani Leoni”, ovvero una sfida amichevole tra gli studenti di due delle scuole di cucina più prestigiose della nostra regione: “Scuola alberghiera IAL di Serramazzoni” e “Centro di formazione professionale Nazareno di Carpi.”

La sfida ai fornelli fra i futuri chef verrà condotta dallo chef Stefano Corghi presidente dell’Associazione “Modena a Tavola”, titolare e chef del ristorante “Luppolo e L’Uva” di Modena. Con questa ulteriore iniziativa il Festival de La Bonissima si conferma come il punto di riferimento a 360 gradi per il food modenese anche per i futuri cuochi.

A seguire, sempre sabato pomeriggio, tocca alle food blogger, un vero e proprio contest tra amatori dei fornelli, condotto da Lorella Giugni, “In cucina con Lorella”. Le food blogger realizzeranno i loro piatti unicamente con prodotti acquistati presso il mercato de la Bonissima. Successivamente i food blogger posteranno sui social network i piatti realizzati elencando i prodotti utilizzati e l’Azienda produttrice, promuovendoli tra i tantissimi follower dei loro canali social.

Altro appuntamento da non perdere è lo showcooking finale di domenica pomeriggio “Tra genio e follia”. Una sfida ai limiti della follia seguendo la linea dell’assoluta innovazione. Giovani cheff professionisti, già affacciati sul mondo del lavoro, si sfidano nella preparazione di un classicissimo piatto della tradizione ma completamente rivisitato e nel contempo parlano di sé, dei loro viaggi e dei loro i sogni, il tutto condotto da Stefano Reggiani, esperto gourmet, giornalista e autore per la “Guida dei Ristoranti dell’Espresso”.

A completare e arricchire il programma della manifestazione, alcuni tra gli appuntamenti più amati: degustazioni e visite guidate tra gli stand dei produttori con l’esperto gourmet Pierluigi Roncaglia e i laboratori di cucina, apprezzatissime a cura di “La Bottega da Leonida”, dove chiunque potrà cimentarsi nella preparazione di Gnocco fritto semintegrale e tortelli verdi quest’anno con ripieno vegano di anacardi e bietole.

Ringraziamento speciale a Caffè Concerto Modena che per la tre giorni de #LaBonissima ci fornirà alcuni dei materiale per l’allestimento della cucina per i vari showcooking!

 
➡️Vi aspettiamo in PIAZZA GRANDE!
►Venerdì 15 ottobre dalle 13 alle 23
►Sabato 16 ottobre dalle 9 alle 23
►Domenica 17 ottobre dalle 9 alle 21